Questo sito contribuisce alla audience di IlPost

Sport

In difesa del calcio moderno

C’è sempre qualcuno che sbuffa quando si parla di calcio. Non è che semplicemente non gli interessa – liberissimo – è che ci tiene proprio a fartelo sapere, che non gli interessa, per rimproverarti. E c’è sempre qualcuno che rilancia la popolarissima tesi per cui “nel calcio girano troppi soldi e i calciatori sono stronzetti viziati”, descrivendolo in sostanza come ricettacolo di ogni male della società, dall’avidità alla disonestà, dalla violenza alle diseguaglianze. Questa tesi ha fatto una lunga strada, dai bar da cui era partita.

Ce n’è soltanto uno

Una delle cose per cui mi ritengo più fortunato è aver visto e vedere tuttora giocare il più forte calciatore che abbia mai indossato la maglia della mia squadra. Quando lui ha esordito nella Roma io avevo 9 anni, oggi ne ho 27, semplicemente per me c’è sempre stato. Ed è sempre stato, anche oggi […]

Andiamo a Berlino

Stamattina a un certo punto ho pensato che in questi giorni, cinque anni fa, si giocavano i mondiali di calcio in Germania. Ho fatto qualche calcolo frettoloso e ho pensato che oggi si giocava la semifinale tra Italia e Germania, sbagliando (si giocò il 4 luglio). Ma ormai era troppo tardi, lo avevo scritto su […]

Ho fatto Xavi un milione di volte

Vabbé, un altro post di calcio, già che ci siamo. Tra le cose in assoluto più inutili del calcio ci sono sicuramente le interviste ai calciatori: le risposte sono sempre le stesse, ci avrete fatto caso. “Sono contento per il mio gol ma più per la prestazione della squadra”. “Non esistono squadre deboli”. “Rispettiamo tutti […]