Questo sito contribuisce alla audience di IlPost

Liberal

Perché Di Pietro non sopporta Vendola

Di Pietro ha stoppato Vendola. Lo ha fatto in modo netto e rumoroso, dichiarando che il presidente della Puglia può candidarsi alle primarie, ma solo «dopo aver risolto i tanti problemi che affliggono la Puglia, e mi riferisco all’economia a pezzi, ai giovani senza lavoro a cui evidentemente non possono bastare la fabbriche immaginarie, ma […]

Il partito shakerato

Questo articolo è stato scritto e pubblicato dieci giorni fa, ma me l’ero perso. Lo metto qui adesso: il tono lo tradisce, ma i contenuti sono ancora perfettamente attuali. Il delicato equilibrio raggiunto dal PD durante il congresso potrebbe essere sul punto di cambiare. Se il fronte che sostiene Bersani rimane più che compatto, infatti, […]

Il gatto, il topo, la piazza

Visto il risultato non esaltante ottenuto dal decreto salva liste (riammessa la lista Formigoni, ancora bocciata la lista Pdl a Roma) più di qualcuno nella sede del Pd inizia a convincersi che la manifestazione indetta frettolosamente per sabato 13 possa rivelarsi inutile o addirittura controproducente. Marco Follini lo ha detto esplicitamente – «Lasciamo la piazza […]

La partita di Rutelli

Nel complicato rebus della campagna congressuale del Pd, un pezzo piuttosto importante dovrebbe trovare definitivamente la sua collocazione nelle prossime ore. Durante il convegno dei «Liberi democratici» – in corso dal pomeriggio di ieri fino a questa mattina – dovrebbe chiarirsi la posizione in vista del congresso dell’area che fa riferimento al senatore Francesco Rutelli. […]

Prendersi il Pd in tre mosse

Tesseramento, elezioni europee, congresso: queste le tre tappe della strategia di Massimo D’Alema per voltare pagina nel Partito Democratico. Che l’ex-premier non sia un estimatore della leadership di Walter Veltroni è cosa nota, così come sono noti i fastidî dell’apparato veltroniano davanti all’attivismo post-elettorale di D’Alema e della sua fondazione Red. Presto però saranno accantonate […]

Primarie e populismo, Walter ci prova

Come fa un leader dell’opposizione a starsene tranquillo a New York, a presentare il suo libro, nel giorno fatale di Alitalia? Semplice: ha messo prima un po’ d’ordine nella sua strategia. Nel caso di specie, quello di Walter Veltroni, si è premurato di disinnescare la mina più pericolosa, vale a dire i rischio di imboccare […]