Questo sito contribuisce alla audience di IlPost

2012 – Usa

Un altro sassolino

È incredibile sotto quanti punti di vista e per quante ragioni diverse questa storia dei video di Romney registrati a sua insaputa durante una cena privata – pratica certamente poco nobile – sia un grosso guaio. “This is bad on so many levels”, Sam Seaborn lo ha detto per molto meno. Non so se Romney […]

Perché Paul Ryan

La scelta di Paul Ryan come candidato vicepresidente, da parte di Romney, non risponde in prima istanza alla necessità di “galvanizzare la base”, “rilanciare l’entusiasmo dei repubblicani” o soddisfare gli ultraconservatori del partito, come leggerete molto oggi e domani su parecchie testate italiane. Certo, la scelta di Ryan fa anche quello, ma per fare quello […]

The Choice

Questo appena diffuso è probabilmente lo spot più importante di Barack Obama fin qui. È il primo, mi pare, in cui è lui stesso a rivolgersi in prima persona al pubblico, guardando dritto nella telecamera. E descrive in un minuto l’approccio della sua campagna rispetto a queste elezioni: innanzitutto impostare il contesto come una scelta […]

L’ha fatto di nuovo

Chi legge questo blog questa storia la conosce: una delle migliori qualità di Barack Obama è sapersi tirar fuori di slancio dai momenti di difficoltà. Dove gli altri politici minimizzano, si avvitano, cercano scappatoie e formule di circostanza, Obama sale sul podio, passa all’attacco e ribalta la situazione. La più nota di queste mosse è […]

Mannò, mattipare, maddai

Le elezioni statunitensi sono uno dei temi giornalistici su cui circolano più luoghi comuni, probabilmente per la somma tra la loro grande rilevanza internazionale e la relativamente scarsa competenza di chi ne parla il più delle volte. Tutti voi avrete avuto uno o più amici e colleghi che spiegavano sempre come uno come Barack Obama […]