Questo sito contribuisce alla audience di IlPost

Bravi, complimenti

Scrivevo un mese fa relativamente alla legge ridicola che vieta la diffusione dei sondaggi nei 15 giorni che precedono il voto:

Una legge fatta per essere infranta, a fronte di sanzioni inesistenti: nei giorni di divieto i sondaggi continuano a circolare informalmente, la stampa continua a scriverne senza poterli citare direttamente, tutti sono deresponsabilizzati e fanno quello che vogliono. La conseguenza è che il divieto, invece che ridurlo, amplifica l’effetto Fantozzi, il gol di Zoff su calcio d’angolo, le chiacchiere sulle rimonte impossibili, etc, aumentando così le possibilità di manipolare l’opinione pubblica.

In questi giorni – sorvoliamo sul disastro dell’AGCOM con l’app di SWG – si leggono infatti dappertutto dati provenienti da sondaggi impossibili da verificare, messi in forma di gare automobilistiche o corse di cavalli. E questo era il titolo di apertura del Giornale di domenica, anche questo impossibile da smentire, reso possibile da una legge che vorrebbe impedire la manipolazione dell’opinione pubblica.

COSA DICONO I SONDAGGI
Monti crolla, Pd fermo, centrodestra in crescita

libero-508

Condividi questo post:
Share on Facebook
Facebook
Tweet about this on Twitter
Twitter
Email this to someone
email
Share on LinkedIn
Linkedin