Questo sito contribuisce alla audience di IlPost

Non c’è motivo

Sono d’accordo su tutta la linea. Semplicemente non c’è motivo di pubblicare le foto di Bin Laden morto: chi ci crede ci crede, chi non ci crede non ci crederebbe comunque.

“I rischi superano di molto i benefici. I complottisti in giro per il mondo direbbero comunque che le foto sono contraffatte, mentre dall’altra parte c’è il concreto rischio che la pubblicazione delle foto infiammi l’opinione pubblica in Medio Oriente. Immaginate come reagirebbero gli americani se Al Qaida uccidesse un nostro soldato o un nostro generale e pubblicasse le foto del cadavere su Internet. Osama bin Laden non è un trofeo: è morto, e ora dobbiamo concentrarci su continuare la battaglia finché Al Qaida non sarà eliminata”

(le parole sono del repubblicano presidente della commissione intelligence della Camera, ma sono praticamente le stesse dette da Obama a 60 Minutes)