Questo sito contribuisce alla audience di IlPost

No goats, no party

Ho letto in giro un po’ di reazioni e commenti a proposito di L’uomo che fissa le capre, il film che sembra dei fratelli Coen ma non lo è. Lo spettro è particolarmente ampio: si va da chi lo ha trovato noioso e insensato a chi s’è divertito un mondo. Io ho un debole per questo genere di film – grotteschi, paradossali, parodici, un po’ macabri – e questo mi è piaciuto, anche per merito di un cast formidabile e azzeccato. Credo che senza Bridges e Clooney il film sarebbe stato molto meno gradevole, così come – e sono d’accordo con lui – credo che coi i fratelli Coen davvero alla regia il film sarebbe stato un capolavoro. Secondo me ne vale la pena. Il trailer, che segue, è uno dei più belli degli ultimi tempi.