Questo sito contribuisce alla audience di IlPost

Dalla parte del portafogli

Silvio Berlusconi è stato molto criticato per l’eccesso di realismo politico nello stringere rapporti sempre più amichevoli con la Libia di Gheddafi. Bisogna dire che l’uomo è coerente. Trovandosi in visita a Tunisi lo scorso 18 agosto, il presidente del consiglio è intervenuto in un programma di Nessma Tv, una televisione di cui Mediaset detiene il 50 per cento, e onde evitare di far irritare gli spettatori tunisini ha risposto a una domanda sull’immigrazione dicendo che la politica del governo italiano è tesa ad “aumentare i canali di ingresso legali” e a garantire, ai migranti, “casa, lavoro, istruzione” e “l’apertura di tutti i nostri ospedali alle loro necessità”, perché “pure gli italiani sono stati emigranti, e quindi devono aprire il loro cuore a chi oggi viene in Italia”.

(hat tip: Andrea)