Questo sito contribuisce alla audience di IlPost

Mastro lindo

Beppe Grillo è il tesserato numero 40 del circolo del Pd “Martin Luther King” di Paternopoli, in provincia di Avellino. Il tesseramento è stato autorizzato dal segretario del circolo locale, Andrea Forgione, che ha voluto così lanciare “una forte provocazione” alla dirigenza nazionale del partito: “Il caso Grillo costituisce un precedente molto grave – afferma Forgione – Chi ha infatti la legittimazione a decidere chi tesserare e chi no? Beppe Grillo non è iscritto a nessun altro partito e ha una fedina penale pulita, quindi perchè negargli la tessera? Non vogliamo che il Partito democratico si trasformi in un partito burocratico”.

Se non fosse una grave e gigantesca assurdità quella di ritenere la fedina penale una cosa da tenere in considerazione nel decidere a chi dare o non dare una tessera, bisognerebbe ricordare a questo Andrea Forgione che Beppe Grillo è condannato in via definitiva per triplice omicidio colposo. Questo partito è una barzelletta.