Lesa maestà

Leonardo Domenici ha fatto una sceneggiata inenarrabile, con tanto di campagna elettorale sospesa e richiesta di chiarimenti a Franceschini, a causa di queste educate parole di Lapo Pistelli, che elencando i suoi candidati preferiti per le europee aveva osato dire:

Prevengo l’obiezione che in questa rosa di candidature non figuri quella prestigiosa dell’ex presidente dell’Anci ed ex sindaco di Firenze, Leonardo Domenici. Purtroppo ci sono momenti in cui anche la costruzione di un partito o di un gruppo parlamentare poggia sulla scelta delle persone. Per concorrere ad una posizione di responsabilità occorrono sia amore per la funzione per la quale ci si candida, sia empatia con gli elettori ai quali si chiede una delega a rappresentarli, entrambe precondizioni che non vedo realizzate in questa circostanza.