Le ultime parole famose

«E poi, guardate, ripetere, ripetere, ripetere, dire tutti – quelli che vanno in televisione, soprattutto – dire tutti le stesse cose, non cercare l’originalità per distinguersi. Lo dico ai leader, lo dico agli esponenti più importanti di questo partito: mai più interviste sulle nostre divisioni e i nostri problemi! Gli scontri facciamoceli in casa! Chiudiamo la porta, chiudiamo i microfoni! Parliamoci con durezza ma sui giornali e le televisioni solo per proporre!»

Così Dario Franceschini durante uno dei passaggi più applauditi del suo discorso di sabato. Oggi è martedì, e Francesco Rutelli ha indetto addirittura una conferenza stampa per rivendicare il suo diritto alla libertà di coscienza (e quindi, di intraprendere una strada diversa da quella del partito) nell’ambito della discussione sul testamento biologico