Francesco CostaWhen in trouble, go big

Francesco Costa

When in trouble, go big

BLOG

Dilettanti allo sbaraglio

Copia link

12/02/2009

Io posso pure fare finta di crederci, che il motivo per cui le dimissioni del senatore Marino sono state tre mesi nel cassetto di Anna Finocchiaro per essere tirate fuori oggi non ha nulla a che vedere con la proposta del senatore Marino sul testamento biologico. Così come posso crederci, che la sostituzione del senatore Marino con una senatrice teo-dem non cambierà di un minimo la posizione del Pd sul testamento biologico, posizione che per inciso è: non-abbiamo-una-posizione-unitaria-siamo-un-grande-partito.

Quindi facciamo che io ci credo, e voi prendete la persona che ha deciso che oggi – oggi – si sarebbe dovuto celebrare questo avvicendamento, tra il senatore Marino e la senatrice Bianchi, e lo mandate a vendere cipolle, con tutto il rispetto per chi vende cipolle. Perché mi sembra evidente: chi ha preso questa decisione ha dimostrato una incapacità e una stupidità politica senza paragoni, veramente senza paragoni. Sono serio: un ragazzino di quindici anni farebbe meglio.

Link copiato negli appunti