Questo sito contribuisce alla audience di IlPost

La prima settimana del presidente Trump (2/50)

cc_2

Settimana noiosetta, vero? Tutti i presidenti appena insediati sono molto attivi nei loro primi giorni alla Casa Bianca, ma sarà difficile superare la frenesia e la confusione di questi primi giorni del presidente Trump. In questa nuova puntata parliamo di quali sono state le prime decisioni di Trump, che efficacia hanno già adesso e quali saranno le loro conseguenze (una di queste storie ha avuto ulteriori sviluppi nella notte: ne parliamo meglio sabato prossimo); parliamo delle due battaglie campali che l’amministrazione Trump sta cercando attivamente allo scopo di definire se stessa; parliamo dei significati possibili di questo uso spregiudicato delle bugie. E poi: una storia del 1994 che Trump farebbe bene a conoscere, e una del 2016 che può darci una mano a capire perché è diventato presidente.

Il podcast si può ascoltare su Spreaker, cliccando Play qui sotto, oppure su iTunes. Se avete un iPhone o un iPad, lo trovate cercandolo dentro l’app “Podcast”.

Ascolta “La prima settimana del presidente Trump” su Spreaker.

Se quello che avete ascoltato nel podcast e quello che avete letto la settimana scorsa nella newsletter vi è piaciuto, vi invito a prendere in considerazione la possibilità di fare una donazione ricorrente da pochi euro al mese, per sostenere i costi tecnici di questo progetto, quelli del mio lavoro e dei viaggi che farò quest’anno negli Stati Uniti, allo scopo di raccontarveli: due euro al mese vanno benissimo, poi se vorrete essere più generosi buon per voi. Alla fine dell’anno “Da Costa a Costa” finisce davvero, quindi si parla più o meno di un investimento da 24 euro per tutto l’anno, e almeno 50 uscite tra newsletter e podcast. Più fondi raccoglierò, più viaggi potrò fare negli Stati Uniti, più cose potrò raccontarvi come ho fatto fin qui. Potete impostare una donazione ricorrente in completa sicurezza cliccando qui, usando la vostra carta di credito o il vostro conto Paypal. Grazie infinite fin da ora.

Ci sentiamo sabato prossimo, con “Da Costa a Costa” in versione newsletter. Per iscriverti alla newsletter, clicca qui. Ciao!