Lo schifo

Torno a Milano dopo tre giorni in giro e vengo accolto da questi manifesti assurdi, in cui l’inventrice dell’Ecopass si vanta di avere abolito l’Ecopass (cosa falsa, peraltro) e accusa il candidato contrario all’Ecopass di volerlo invece far pagare dieci euro. Avevo sperato – ingenuamente e stupidamente, a questo punto – che il centrodestra utilizzasse le ultime due settimane di campagna elettorale per fare qualcosa di diverso da quello che li aveva guidati alla sconfitta del primo turno. Invece hanno deciso che vogliono cercare di vincere così: accatastando promesse ben oltre il limite del ridicolo, mentendo sfacciatamente e, cosa ancora più grave, solleticando i peggiori sentimenti delle persone. Il razzismo, l’intolleranza, l’omofobia, il menefreghismo per le regole, l’egoismo. Il centrodestra ha di fatto scommesso sullo schifo: sul fatto che la maggioranza dei milanesi abbia idee disgustose. E vogliono vincere assecondandole tutte, quelle schifezze: queste e quelle che dovremo ancora vedere da qui al prossimo sabato. Nessuna sconfitta potrà essere netta e umiliante come quella che si meritano.

14 commenti

  1. Dario:

    Ciao Francesco, giusto per rimanere in tema non so se hai visto questo spot contro Pisapia:

  2. spago:

    Beh io ci avevo scommesso che avrebbero puntato sulo schifo.. però devo dire che sono rimasto sorpreso anch’io di questa roba dell’ecopass.. voglio dire è stata una delle convinte battaglie della Moratti, una scelta anche coraggiosa, perchè poteva far perdere consensi. Ha creduto nell’ecopass e l’ha portato avanti. Sarebbe logico se lo volesse estendere, se, come fa Croci, sostenesse i referendum radicali in questo senso. Invece proprio lei, fa un’inversione totale e butta alle ortiche il suo stesso lavoro e la sua stessa battaglia. Siamo alla sbracatura totale e finale. Segno ulteriore che non sono adatti a governare Milano, che sono inaffidabile e devono andare a casa.

  3. carmela punturieri:

    Temo che per ritrovare la serietà perduta dovremo faticare molto : occorrono persone particolarmente sensibili , intelligenti ed istruite.
    Quasi tutta la classe politica odierna HA ESAURITO OGNI CREDITO !
    In Italia basta essere miliardari per essere osannati e riveriti anche,se il proprio operarare è torbido..
    L’ignoranza naturale ha fatto posto allo spettacolo organizzato dell’errore.
    Và tutto bene anche se stiamo agonizzando perchè l’ha detto un “miliardario”

  4. Sismassyk:

    Francesco, non so nelle altre zone, ma posso dirti che sotto casa mia i parcheggi con le strisce blu che sono sempre stati in vigore dalle 8 alle 19 di sera mi sono accorto stasera che adesso sono validi solo dalle 8 alle 13. Non so se sia una mossa recente o datata un paio di settimane (non di più), ma di certo è un’altra ruffianata elettorale.
    Sembra la Moratti abbia adottato la tattica: durante il mandato faccio una serie di scelte impopolari per poterle modificare sotto elezioni e vantarmene.

  5. nonunacosaseria:

    sai qual è il problema, francesco?
    che se dovessero malauguratamente vincere a milano, il modello (promesse via via sempre più mirabolanti e impossibili da mantenere) verrà ripetuto anche altrove. già in questi anni il centrodestra si è distinto in quest’arte della promessa indiscriminata, dovesse vincere la moratti temo che salterà il tappo (non quello di mieli, però).

  6. piti:

    Personalmente sono antiberlusconiano a 24 carati, sia nei confronti di B, sia nei confronti della sua classe dirigente, sia nei confronti del suo elettorato.
    Non capisco, fatta questa premessa, cosa ci sia di diverso, salvo qualche parola d’ordine che evidentemente è in giro come l’influenza in gennaio, rispetto al passato.
    C’è mai stato qualcosa di corretto nei mezzi e nei fini di quel ceto politico? Hanno mai usato le loro argomentazioni in modo onesto e pacifico? Scusate, lo dico non per polemizzare ma per capire e per rendere partecipi del mio stupore, ma non ve ne eravate accorti, voi che avete per anni deprecato l’antiberlusconismo quanto e più del fenomeno originale medesimo? Non sentivate le parole del centrodx, non avete sentito i loro ragionamenti, visto i loro volti? Sono passati oltre cinque anni da quando, esempio che trovo di sublime perfezione di cosa sia quella gente, nel faccia a faccia televisivo pre-elettorale con Prodi, B deplorò che la sinistra volesse che il figlio del professionista e quello dell’operaio fossero uguali. Non ve ne eravate accorti? Vi pareva una cosa di poco conto?

    Non mi piace fare il gallo che canta sul letame, ma davvero, da quando nel ’94 Berlusconi nel faccia a faccia con Occhetto lo accusò praticamente di essere un potenziale Stali, rinfacciandogli i crimini di un comunismo esistito altrove e già morto allora, via via, attraverso la mole incommensurabile di schifi e figure schifose che B ha presentato al Paese, insomma, cosa c’è oggi di diverso che per vent’anni sembrava non lo vedeste o lo consideraste innocuo folklore

  7. francescocosta:

    Piti, giusto per non intavolare un’intera discussione su un piano sbagliato: io non ho “deprecato l’antiberlusconismo”, non penso che il problema sia avercela con Berlusconi (anzi), non ho mai pensato che il berlusconismo sia “innocuo folclore”. Io depreco l’antiberlusconismo che utilizza i metodi di Berlusconi: la demagogia, il populismo, le speculazioni sulle paure degli elettori, le piazze come surrogato del voto, la scorrettezza, l’utilizzo di qualsiasi mezzo per raggiungere il fine, eccetera eccetera. Lo spiegai a suo tempo qui, è una cosa che mi sta molto a cuore: http://www.francescocosta.net/2011/03/16/viva-lantiberlusconismo/

  8. marco:

    a Milano ormai siamo a livello di farsa, a parte che oltre a quel manifesto ce n’è anche un altro in cui si accusa la sinistra di volere l’abusivismo(???) giusto a distanza di una settimana dalla promessa vergognosa di Napoli.
    La cosa più grave (vista coi miei occhi) è che hanno pagato rom per fare volantinaggio per pisapia, ho scoperto ieri per caso questo articolo in cui pare che vi siano altra farse in atto per la città
    http://www.diredonna.it/falsi-rom-e-drogati-pro-giuliano-pisapia-e-scandalo-a-milano-40185.html, non ho mai sognato tanto di andarmene via da Milano

  9. zoommantik:

    A me questa storia dei rom pagati per fare propaganda a Pisapia, come i finti punkabbestia sempre pro Pisapia, sembra la prova empirica di quanto in politica spararle grosse paga. E’ evidentemente una balla fuori dalla realtà, eppure gli elettori di Pisapia e le persone di sinistra in genere ci credono. Il meccanismo mentale mi sembra lo stesso che alimento i complottisti dell 11 settembre, ma qua usciamo dal perimetro della politica per entrare in quello della psichiatria.

  10. Brontolo:

    “ingenuamente e stupidamente”? Buona la seconda, meno la prima. Almeno rileggendo le cose scritte. Più sano rinnegarsi.

  11. nonunacosaseria:

    mi perdoni se per una volta mi autocito?
    http://nonunacosaseria.blogspot.com/2011/05/le-moschee-di-stalingrado.html

  12. Paolo:

    Mi dispiace ma… l’avevo detto…
    http://www.francescocosta.net/2011/05/17/vediamo-se-mi-sbaglio/#comment-18243

  13. enrico:

    Un articolo di Sofri una decina di giorni fa illustrava bene la differenza di stile tra i due contendenti:
    http://www.ilfoglio.it/piccolaposta/452
    Nel frattempo il divario si è tuttavia allargato oltremisura.
    Ha ragione lei, ciò che sta facendo il centro-destra non è solo brutto, fa proprio schifo.

  14. giordano50:

    Io non mi meraviglierei che avessere pagato i rom pro Pisapia e per un sacco di ragioni, mi limito a dirne alcune: Scilipoti quando ha passato il Rubicone non ha forse pagato degli extracomunitari con i soldi di B. (poveretto lui è inseguito dai creditori), negli ultimi tempi non abbiamo avuto notizia di molti finti attentati? Ricordo di uno scrittore greco che, in un suo romanzo, (è stato fatto anche un bel film)rivelava di soldati italiani, travestiti da soldati greci, creavano disordini al confine albanese in modo da giustificare l’invasione della Grecia. Debbo continuare? Spero di no.