Questo sito contribuisce alla audience di IlPost

10 commenti

  1. BillTheButcher:

    E abbastanza evidente che non ha mai parlato ad un giornalista in vita sua :-/

  2. Pietro Raffa:

    “Is it a help to you in your international work to have a prime minister who’s regarded as an international laughing-stock?”

  3. Stefano:

    Quando si vede che non sono preparati neanche all’ipotesi di trovare un giornalista vero…

    Non sono neanche cattivi, sono solo cialtroni!

  4. Marco Villa:

    Frattini ha la stessa mimica facciale di Ricky Gervais in The Office.

  5. silverfish:

    E gli è andata pure bene. Con i politici inglesi Paxman è molto più incalzante e velenoso. Avrebbe potuto tranquillamente infierire su alcune delle sue patetiche risposte, come per esempio quella relativa alla “pietas” del nostro “addolorato” presidente del consiglio.

    Il problema è: chi la vedrà, in Italia, questa intervista? Chi la manderà in onda? Santoro? E anche se così fosse, immagino il ruggito unanime degli apologeti del nostro governo. I belpietri e i sallusti ci andrebbero a nozze: “Ma che vogliono questi inglesi guerrafondai? Pensino ai disastri che hanno combinato nelle loro colonie”. Ovviamente sono argomenti privi di senso, soprattutto nei confronti di un giornalista come Paxman, che non ha mai fatto sconti a nessuno. Ma fanno breccia in un certo tipo di italiani, quelli dell’amor patrio a orologeria.

    @ Stefano,
    No, non sono solo cialtroni. Quello che combinano ogni santo giorno in parlamento non è solo frutto di insipienza, ma anche di precisi calcoli politici. Bisogna giudicarli in base ai risultati ottenuti in relazione agli obiettivi che si sono prefissati. E notoriamente gli interessi nazionali non sono esattamente nella lista delle loro priorità. I loro interessi, al contrario, li hanno sempre difesi in modo egregio.

  6. Fabio Palermo:

    Sono d’accordo che sono scarsi, ma come mai in Italia, durante le interviste, non è mai così imbarazzato? Perché non si sente legato alle contraddizioni del suo discorso? Perché non è imbarazzato quando opposto alle feste del Presidente?
    Questo è un problema grave della situazione del giornalismo italiano. Che so, dovrebbe essere il Corriere della Sera a fare una intervista di questo tipo. Il TG1.
    Chiaramente, il fatto che i media che dovrebbero essere imparziali adottano nel migliore dei casi una forma di cerchiobottismo e nel peggiore una forma di qualunquismo che avrebbe accettato senza colpo ferire l’argomento ‘è stato votato’, tutto il dibattito si sposta e si favorisce una radicalizzazione delle posizioni, anche solo apparente.
    Prendi il pezzo di Grasso sulla trasmissione dell’Annunziata. Come mai Verdini, praticamente Segretario vicario del Popolo delle Libertà, può girovagare tra ricordi confusi, allusioni, divagazioni, pur di non ammettere, trovandosi, in imbarazzo che la ricchezza del Presidente del Consiglio rappresenta una ferita all’assetto democratico italiano costituendo una sproporzione di potere? Perché Grasso se la prende con l’Annunziata? Perché se la prendeva con la Zanardo e la Marzano, non argomentando in senso contrario ma mettendole in ridicolo? Come a dire, ancora a porre questi problemi, ancora a porre queste domande.
    Com’è possibile che non appaia di una gravità inaudita che l’Italia, in prima linea nell’intervento in Libia, non facesse parte del meeting telefonico di qualche sera fa?
    Ritorniamo ad una assenza troppo grande dell’opinione pubblica, incapace oramai di valutare buoni e cattivi argomenti. Che non appena qualcuno si alza per dire che è uno scandalo che un Primo Ministro che telefona in Questura per fare liberare una ragazza minorenne denunciata per furto dicendo che è la nipote del Presidente dell’Egitto, si mette a dire che agli italiani non interessa. Accetta la divisione tra moralisti e libertari. E così via dicendo.

    E’ scarso lui, ma può esserlo perché siamo scarsi noi.

  7. roberto:

    Non è che abbia una sua importanza anche il particolare che Mr. Paxman, nel suo Paese, si guarderebbe bene di fare domande “cattive” solo ai suoi avversari politici ? Ma qualcuno si immagina il Santoro di turno inchiodare Bersani o De Magistris o Facci farlo con Alfano ?
    Mi sbaglierò ma ho come la sensazione che tanti stiano intervendo più perchè Frattini “è un incapace”, piuttosto che per la necessità di una stampa libera&indipendente&democratica impersonata da giornalisti migliori dei nostri.

  8. Tuscan Foodie in America:

    mamma mia che vergogna. E ammetto pure che fino a qualche anno fa l’avevo considerato uno dei migliori del centro destra. Non solo e’ imbarazzante nelle risposte, ma gli manca anche il coraggio di rispondere a tono. Vergogna.

  9. gianluca:

    però io ora ho capito perché è ministro degli esteri. è l’unico che parla inglese in tutto il centrodestra (questo gli va riconosciuto, dài)

  10. francescocosta:

    Ti stupirà ma ce ne sono altri (La Russa, per dire, ma anche Moratti). Qualche tempo fa li avevamo raccolti qui: http://www.ilpost.it/2010/11/18/politici-italiani-parlano-inglese/