Questo sito contribuisce alla audience di IlPost

Omofobia percepita

Se Franceschini, come candidamente ha ammesso, non è favorevole ad approvare una legge che dia alle coppie gay il matrimonio o altra forma giuridica equipollente (come le civil partnership britanniche a cui Marino si ispira), questo vuol dire che Franceschini pensa e pratica che una coppia di due uomini o di due donne non abbia la medesima dignità di una coppia eterosessuale. Questo, per il Segretario di un Partito progressista socialista e democratico europeo è inconcepibile: chiedere a Zapatero, Brown, Papandreu. La logica è così stringente che ieri Dario per zittirmi ha dovuto ricorrerre all’autorità (”Ivan, sono il tuo segretario!”) che questo Partito non ha mai avuto utilizzare con nessuno, a partire da quella Paola Binetti che oggi Franceschini vuol cacciare dal Partito.

Segnalo inoltre che ieri a La7 Roberto Castelli ha detto a Scalfarotto «si scelga una signora», e la cosa stranamente ha fatto meno titoli (molti meno: diciamo zero) del «più bella che intelligente» della settimana scorsa.